Tra didattica a distanza e riapertura: intervento della direttrice Francesca Beretta Piccoli

La scuola ha ripreso le attività, nel rispetto delle nuove normative di sicurezza e igiene, e non possiamo che guardare al periodo di didattica a distanza con soddisfazione per la ricchezza che ha apportato nella relazione educativa tra studenti e insegnanti.

Le maestre hanno imparato in poco tempo a utilizzare gli strumenti per la didattica a distanza, che per le scuole della Fondazione San Benedetto sono stati Google Classroom e Google Meet, e dal primo giorno di chiusura siamo stati in grado di inviare contenuti didattici digitali alle famiglie tramite questi strumenti. La scelta didattica per la scuola dell’infanzia La Carovana e la scuola elementare Piccolo Principe è stata di lasciare le maestre libere e creative nell’usare questi strumenti, nuovi nell’ambito dell’insegnamento della scuola dell’obbligo. Ogni maestra ha costruito la propria proposta didattica a distanza basandosi sugli allievi della sua classe, guardando a come hanno risposto a questa nuova modalità di fare scuola. La scelta educativa di non dare direttive rigide per tutti ha portato a una straordinaria ricchezza di inventiva per raggiungere gli allievi e le loro famiglie, con l’unico filo conduttore della proposta educativa delle Scuole San Benedetto: valorizzare l’inestimabile unicità della persona. Ho molto apprezzato la creatività delle maestre che si sono ingegnate, condividendo le loro scoperte. Il criterio guida è stato partire dai bambini che ciascuna aveva di fronte. Alcune maestre hanno proposto delle lezioni online in diretta, altre hanno caricato dei video fruibili in ogni momento, in certe classi sono stati organizzati degli incontri a piccoli gruppi su Google Meet per discutere delle difficoltà e riprendere insieme gli argomenti più difficili. Per alcuni bambini, che hanno avuto difficoltà a fruire la didattica online, le maestre hanno avviato un contatto telefonico per capire i loro problemi e inviato quando necessario il materiale per posta. In questo modo tutti i bambini sono stati seguiti. Per quanto riguarda il programma ci siamo concentrati sul consolidamento dei temi già affrontati fino a Pasqua, mentre dopo la pausa delle vacanze abbiamo iniziato ad introdurre nuovi argomenti e a completare quelli già svolti.

A partire da lunedì 11 maggio i bambini della Carovana e del Piccolo Principe sono tornati a svolgere la scuola in presenza, a turni per essere in numero ridotto in classe e con una modalità di gestione logistica volta ad evitare l’incontro tra i diversi gruppi presenti a scuola. Vista la ricchezza emersa dalla didattica a distanza abbiamo deciso di mantenerla anche durante questa prima fase di scuola in presenza. I ragazzi più grandi hanno mostrato una buona autonomia nel saper gestire gli strumenti e per la prima volta si sono confrontati con uno schermo per lavorare e studiare, con buoni risultati. Per questo motivo nella turnazione abbiamo tenuto conto della maggiore esigenza di andare fisicamente a scuola che hanno i bambini più piccoli, come del delicato momento di passaggio del gruppo dei grandi dell’asilo e della quinta elementare. L’organizzazione per la riapertura ha tenuto conto di tutto: dal desiderio dei bambini di tornare a scuola ai timori delle famiglie, dalle caratteristiche dell’edificio alle esigenze delle maestre che si ritrovano in prima linea in una situazione nuova per tutti. Ad esempio per garantire la distanza tra i banchi in classe abbiamo tolto tutti gli altri mobili oppure è stata messa una segnaletica sul pavimento per aiutare i bambini a capire dove devono rimanere per mantenere la giusta distanza dagli altri. Infine in questo momento stiamo ascoltando tutte le famiglie che hanno dubbi e paure, aiutando chi ha esigenze di accudimento e rispondendo a tutte le loro domande.

Aspettiamo con gioia e siamo a disposizione delle nuove famiglie che dall’anno prossimo vorranno vivere insieme a noi l’avventura educativa.

Francesca Beretta Piccoli

 

Cerchi una scuola che educhi a vivere da protagonisti? Sono aperte le Iscrizioni 

La scuola è un’avventura da vivere insieme!

Accompagniamo i giovani nell’avvincente scoperta del mondo.
Li aiutiamo a mettere a frutto i loro talenti.
Li educhiamo alla responsabilità e all’impegno.